Leggiamo e... - I nomar de' lot dal ca populeri


I nomar de' lot dal ca populeri di Dolfo Nardini.

E' possibile richiedere il volume alla libreria Bettini di Cesena (0547/21634) che provveder ad inviarlo senza ulteriori spese di spedizione.
Il costo del volume di 20 euro.



Presentazione del volume a Santo Stefano di Ravenna presso la sede dell'Associazione Schurr - 24 agosto 2007.




Ho gi parlato de in Nomar de lot dal ca populeri e di Dolfo Nardini in altre occasioni, per cui, questa sera non mi vorrei dilungare per risparmiare tempo da dedicare alla lettura.

Il libro, gi dal titolo si da come una sorta di smorfia tradotta in romagnolo, questo, ma in effetti anche molto altro.
I significati dei numeri riportati, per, non sono quelli della smorfia tradizionale (napoletana). Quelli a cui si rifatto Nardini sono i significati che venivano attribuiti ai numeri mentre si giocava a tombola nel circolo della case popolari dellippodromo, a Cesena. Significati quindi che spesso non coincidono con quelli della smorfia napoletana e molte volte strettamente locali, come ad esempio: il numero 8, che a Cesena, e solo a Cesena sta per il Cimitero. Perch il cimitero di Cesena in via Pacchioni n. 8.

Il libro un libro complesso e per la sua struttura caotico, o almeno apparentemente caotico e disordinato, perch se si riuscissero a cogliere pienamente i rapporti profondi che legano i numeri ai loro significati simbolici, probabilmente tutto apparirebbe pi chiaro.

Per comprenderlo pienamente necessario il possesso di pi chiavi. Tre in particolare:
- La conoscenza del pensiero magico cabalistico
- La conoscenza della cultura popolare romagnola (e in particolare cesenate)
- La conoscenza della storia e dei personaggi delle case popolari dellippodromo di Cesena.

Nei novanta numeri del lotto racchiuso tutto il mondo. Dalla creazione allinevitabile fine. Non c da stupirsi quindi se il libro ci sembri a prima vista caotico. Ma cercandoli bene i nessi tra gli argomenti ci sono e prover ad individuarne alcuni.

Il mondo dalla creazione sino all'inevitabile fine:

66 - Sentasia, la Creazion de mond (66). A i timp di timp. Mo prema de Bisnon (66) o dla Nona dla nona (66), e prema incora. Chu savdet int e Scur (4) una Saeta (66), p una Gran bota (66), e lincmizet a Piov (89). A Zil sfond (71). UnAcua dla Madona (66)! E da clacua un Mirecul (66). E daset fora al Pienti (66) e tot al Bes-ci (66): i Fasul nir (66), al Manini (66)... fina a e Melingarn (66); da i Caval (65) a i gnescul de Murbel (65), che j acs znin da no puts avdi E p cs, e via e via, tot lEnciclopedia (65). S fino a j Oman (90), pur sia, ad tot al razi: i Grand (57), i Znin (66), Quii chi va ben a scola (66) e j Imbezel (66), Quii chi va in machina (66), o Chi va a la partida (66) Precis al Doni (16), e compagnia bela, che sipa una Culona (66) o na Zitela (66).

- Il sole: 1 - E sol l un . Un nenca e Rozlamerda. Lera za s da quand, ai timp di timp, u j era J Egiziin, ch ladureva
- Il cielo: 3 E tre l e zil chu tsta sora la testa
- Il cielo stellato ed il buio: 4 - Quatar l e zil pin d steli che se l d e fa tre. Quatar l e scur, e scur mo no la nota
- La luna: 6 - Se e sol l un, la luna la fa e sia Sla meza (3) tre; utenta quand la pina (80), un quert (33) l trentatr. Sla ngn (17) diset, e lora l un bel Scur (4). Su j lEclissi (70) stenta. Trentazenqv quand la cres (35), e trentasia sla cala (36). Sti nomar p i vel sol quand chla j zala, parch sla rosa (55) la fa zinquentazenqv. Mo sla fa e sia quand l chla lfa ste sia


E cos via... Il tuono 7, 12 i segni dello zodiaco, ecc

La religione popolare, religione che ha le sue radici nel cristianesimo, cos come nelle regioni pagane che lo hanno preceduto e che pur rifacendosi a miti e tradizioni della Chiesa cattolica, non ha nulla a che fare con essa. La religione del popolo non la religione dei preti. E qualcosa di diverso e lo vediamo subito:

- Adamo ed eva: 16 - Seg lOman cun la berba (16). Che Pataca (23) dAdamo (16), chlAmaestreva al semii (16) e chu sfaset Fregh (22) da la su Moi (11). Eva (53) cla Bionda (56). E tot par ona Mela (2).
- Ges Cristo: 33 - Trentatr, u i fa j an de Signor (33). Mo per no e ba. E fiol. Che lera zovan quand chi l maz. U lfa i su an (33), e u lfa enca Lo in parsona (33). Che e su Ba (90) inveci e fa i nuventa, precis a e Sperit sent (90), una Culomba (24). E l nuventa ench quand chj tot Tri insem (90.

E cos via: l8 la Madonna, 12, chiaramente, gli apostoli, ma Giuda fa 69. Poi ci sono gli angeli, gli arcangeli, ecc. Ma c un numero anche per il peccato, il 3, mentre il 34 il peccare di nuovo, per i miracoli il 66, per la divina provvidenza il 14, ecc.

Il 60 il numero dellOstia benedetta, un pezzo di vera teologia popolare:

Senta l lOs-cia (60). Chl lOs-cia de Signor (33), o lOs-cia ad Dio (90). Chi un e du insem, enzi j tri: e Ba (8), e Fiol (50) e nenca e Sperit sent (90). Una Culomba (24). E e fat chi sipa Tri e insem sol un (90), Ciou! L un Misteri (71)! E d quest u nsp d gnint. E nenca lOs-cia p, la p un biscot e inveci quand la in Boca (80) e guenta Cecia (80), la cecia de Signor. Quest l un Mirecul (66)!


Sempre per restare nellambito della religione popolare vediamo il numero 77, quello del diavolo:

77 - E Dieval (77), stentaset. Brot (2). Stort (77). La Testa danimeli (77). Nes tai (77). Un Fi (77) chu tInvurnes (77). Se no un Bel (6) Zovan (57) Caluros (77). E Capot rot (77). La Berba chla da f (77). O un Prit de semineri (77), cun la Cerga (77) chu sIntona al mudandi (77), e un gran udor dArost d baghen (77) in zir. La Luserta macoda (77). Un brench dUsel tot Nir (77). Dal volti u sved cm un Cutaden che sapa (77), dl de Canzel (77) dun Campsent chl cius (77). Se ta tAvsen (64) e guenta un Brench d furmighi (77) o un Cadevar schifos, and da mel (77). L Un chl schiv di boch (77). Na Dona a l int e ces (77), a la tualet, dop chla Fin ad magn (77). Chla Ciud la porta (77), mo prema la sFa avdi (77). Un cun e Vst da megh (77). La Bela figa (6) chu j era a l a la Festa (77), cla Sereda (77), cun chi gran Tach (77), chla ts Tacheda dos (77). E t Bal (3) fin a Ingranchit i pia (77), e p tci armast a l cm un Campanaz (77). Un Vst da cumad (77). Cum tal v tal v. Che lepa al Corni (77) o no. Sempra Cativ (61) cm un Inquilen cativ (77), o e Ramatisum (77) quand chu tciapa dad bon. L inotil d chu ngn. L int la tu Testa (55). Cal (42) int e Fond (26), sota lImpalcadura (77). A l Mas (40 ) int e Scur (36) tra i Sembul (38) dlAlchimia (77). Cm unIsola int e mer (77). P e Monta (69) e ta ntun d. E u tfa vn voia ad Maz cun un baston (77) quii chi Fa de casen (77). Sciazi cm di pignul (77). L la Superbia (77) dun Cunsult davuchet (77). I Soci quand chi ragna (77), un Ragnadez d puteni (77)! U tdis ad Taiet al veni (77) inveci ad Fet la berba (85). U tdis Acs o acs (77) u ngn etar mod. Tisterd (77)! Che se ta i Guerd (33) p tV (7) che un etar mod u j . U sAtrova (21) sempra. L cm un Ases (77) che Cova (90). Incua u tfa Vinz un teran (77), o u tFa la grezia (77) ad Spus cla tua amiga (77), chla j Blina (21). E p e de dop selt pr eria, cm Nitroglicerina (77).

Queste figure religiose: il diavolo, langelo, la Madonna, o Ges Cristo, sono anche dei grandi archetipi dellincoscio, (cio simboli particolarmente carichi di significati), a queste figure se ne affiancano altre, che non hanno nulla a che fare con la religione ma che, sono anchesse di grande potenza evocativa:

9 luomo nero : e nir
11 la moi
14 limbariig
17 la nona
22 la Strolga
47 e mort
50 la dona
54 la mama
57 e gob

assieme a questi tanti altri, ma quelli pi forti e pi carico di significati inespressi sono la morte: il numero 13 e la paura, il 90

13 - Treg l la Morta (13); i Murt (13), e i Mog de bo (13). La Rosa (13); lOman lop (13), e la Timpesta (13).

Accanto alla morte c la paura, il 90, con cui si chiude la serie dei numeri. Luno era il sole, la vita. Ma alla vita non si contrappone la morte 13, che la morte del corpo, ma la Paura, il 90, che la morte dellanima. Nel mondo dei simboli comunque, non c mai nulla di definitivo e ogni simbolo si rovescia nel suo contrario. C sempre una via duscita (Nardini ce lo dice anche nel diavolo). Per questo il 90 la paura, ma nello stesso tempo anche il coraggio. Il 90 il simbolo delluomo (fatto di paura e coraggio insieme), ma anche di Dio (che per il pensiero magico neoplatonico dentro e fuori dalluomo nello stesso tempo).,

90 - Nuventa, la Paura (90), e po e Curag (90). LOman (90) e Dio (90), e nench Grats e cul (90).

La chiusa espressamente nardiniana, che sempre, accanto ai grandi concetti, o agli argomenti che trattano di massimi sistemi, ha il gusto di far ritornare il lettore, al quotidiano, alla vita reale, che quella di tutti i giorni. Ora per basta con le spiegazioni. Se ci si lascia prendere non si finirebbe pi e vi presento qualche altro pezzo:

Nel sessantatre compaiono, come in tante altre occasioni, gli abitanti delle case popolari:

63- Sentatr l lAnerchich (63), e utentun u lfa inveci lAnarchia (81). Sentatr Streda, e ba dla Bruna seca, che faseva i Cumizi (45) da e Balcon (50) int e sgond Pien (3), che guerda la via Emilia. E lera Anerchich (63). lOnich (8) ch mai Cnus (17). E a mlarcord chi lpurtet via cun la Barela (16), z par al Scheli (36), pr and l int i Vicioni (54). Una Matena (48). Che lo u ngni vleva and. E Cumunesta (28) inveci e fa vinciot e e cumunesta lera Giacumela. Vec (53) e Cativ (69). Cun che Fazulet (70) ros datond e col. Sempra a Ragn (22). Che nun Burdel (11) a Fasami trop casen (23). E p u sDaseva dria (44) cun la Zaneta (10). Ristin inveci lera tot pr i prit (19), e a Maz (5) tot in ca sua a D e ruseri (20), che dop p e Prit (28) u sfaseva avdi al Filmini (65), di Misiuneri (32), chu si magneva i Nir (20). Lo lera Calzuler (7) e aglj ori chu naveva gnint da f, landeva a Spaz in cisa (75), a l a San Roch. E un d Mirecul! (66). L and a Sguil (68) a l sora a un Straz (63) bagn, e da che d lo l smes ad pul. U n st s pi. Che e Signor (33), u s ved chu sera stof ad tot cla Porbia (48)! E lo l zirat sempra in Caruzela (22).

83 - Utentatr, la Scureza (83). Cum e S-cioch (69) duna Pegna (83), int e Silenzi (90). A la Mesa (26), la Nota de Nadel (25). Ciou! La i scapet ad bota, a lImpruvisa (89), int e moment che e Prit (40) lalzeva lOs-cia (60) e lo u sMiteva in znoc (90). I sVultet (24) tot. Intent che lo, Cunfus (3), e Maseva (85) la faza, par no vdi, int un Fazulet sporch (83). Un Atum (25), e p u la Tiret s (80). E u s vultet nenca lo.

Ci sono poi i sogni, nel libro se ne incontrano diversi, esempi il 48 o il 62:

48 - Quarentot, e Mort che scor (48). Mo quand che scor csa disal? Chu nscaps mai p quel chu svoia d? Che scor p quand chtInsogni (48), e quand tinsogni l sempra un gran Casen (12): Impastrucs ad merda (48) int un Albergh (48), intent che un Capuzen l dria a cunfs (48), e tal sint che Marmogna (48), e tvu Sant (17), mo u j un Giu Bocs (49) che Sona (64), e un Papagal (24), no un papagal, no, na Papagala (48), chla tdis Incminza e scors (48). Incminza e scors...; E p tci int un Panten (48), tramez un Bosch (49) che tan ariv vn fora, e d che a l, mo propr a l dad Drida (36), u j dla Zenta (30), u j di Baracun (48). Chi fa una Lusa (39)! E u sved nench dal Ragazi, a l, chal bala (48), e un Cines (48), cun un Fiasch pin (48) ad qualquel, chu tdis Incminza e scors. Incminza e scors...; Una Curira (48), cun e Mutor a nafta (48), la ven s par la Streda (44), da cleta perta un Broz cun dal faseni (48), int la streda una Porbia (48)... una gran porbia. U selza e Vent (40) e u nsved guasi pi gnint. Cartazi (48) chal vola indipartot. A vegh vul nench che Certifichet, fels (48), cha mfaset f chla volta... Dop, un Rumor (84), cm duna Impastatrice (48). Carnera (48) in biclicleta u mven incontar, e Pedela (38) chu i d che pr un Treno (20) e u mRogia (78) Incminza e scors.... Me, che int una men a tengh un Capon mort (48) e in cleta a j la Bebia, mo di ebrei (48), a prov ad Scavidel (38), mo u mBota a sota (48); E p ancora a mInsogn (48) dal robi broti: Un Cunvent antigh (48); dal Catacombi (48); un Cunsiglier dla pruvinza (48), chu i ciapa al Cunvulsion (48); la Berca andeda a fond (48), e Bercaiol fugh (48); e Let cun sora un mort (48). Cum a ms Dimagr (48), a j la Fevra (48). Elta, mo elta che e Capel, dun trat, u mciapa fugh (48). Me cha mLament de mel (48), e intent lo l; Quel che carga e carbon (48); lo, s, al s che va in zir a D de mel ad me (67). E va a d in zir chi m Sequestr i mobil (48). Per u n vera... E dop na Bota ad s-ciopa (48) e me a ms Sveg (20). E e Mort (47)? E Mort chleva da scor (48)? E mort, du eral?

62 - Sentad Zavai, mo da la fevra (62). Andeva (45), andeva, par no Riv pi terd (62), e a sera Inst da spos (62); e cun un Vent (40)... e p e Piuveva (89), e a me lUmbrela la msera nenca rota (62); Ariv (46), cha vleva entr int un Bal Priv (62), per a Naveva i boch (62) par puti Entr (65); e Un, cun una faza ad quii chi nfa mai un caz (62) (da Impiegh de cumun (19), tent par caps) i Cavel mos (62) tot pin ad Brilantina (50); u mCema (52), e u md un Goniometro (62), e e dis che l e Rimedi (62). Che p e goniometro lera una Furzena, rota (62), chaveva da druv par Ciap i sorgh (62)! P una Bota ad dulur (14). Che sia la Prostata (62)? Mo cs ut prostata. No. L Cagarela (59)! E intent cha s int e ces a l cha Chigh (62), A limpruvisa (89), u sAzend al lusi (42), chi era Lom a petroli (62), e indipartot tot pin ad Doni cun al teti nudi (62). Zovni (40), chal smuveva la Penza (86), e tot dintond al zireva lUla op (62). E sora un Zil Celest (43) cun sora pitur dal Nuvli bienchi (62), e in chev, a l int e scur, na screta granda, in du che geva Ollivud (62). P a s Casch de let (62) e a ms Svig (21).


Abbiamo anche scene di vita quotidiana come landare al cinema o a ballare:

64 -Sentaquatar, a Danz (64). Chi denza chiitar, che me l a s sa Bal (3), ch nenca un Cal (13) int un Did di pia (64). Che p a bal u n propi chu mPisa (4). Tot cal Lusi (79) cha smov. Tot cla Zenta chla foma (64). Un Cheld (89). Una Poza ad scurezi (64). E p tot Stret (17), chu mpr un Nid ad sorgh (64) e me, dop un po, u mven Mel int la testa (32), e a mvoi nd ca. Che me u mamenca lAria (64). P tent u nsBola (85) mai. Che lultma volta, chi suneva un Bolero (64), e a mla s vesta daventi a lImpruvisa (89). LAparizion duna senta (64). Una Vision (30). La Fumeva stugleda (64) int un Diven (60) e la Incavaleva al gambi (64) che l trameza, acs tra e lum e e scur e pareva u savds na Feta ad cherna (64). E Tot datond un udor ad Deodorent (64). Tra e Fior dlamandla (64) e quand tarvs na Scatla ad marmeleda (64). A mS-ciod (64) da la Scarana (70) e p a mAvsen (64). E pareva da ls int e March (63), mo gnenca in Piaza (72), a l a e March dal bes-ci (64), e d chu j la Fira (63) ad SantAntoni (8). A n fat gnenca in temp d sant lUdor (35), che la sinviiva a l cun che Pataca (22). E fiol de Cantunir (64). LOdontotecnich (64). Chl Un cun di baioch (25). Mei ands a ca ch Guard des lurloz (64) e l z Terd (64). Che tent, al Sachi svuiti (64) e na Zanzeia gonfia (64) chla mfa mel (46). L mei cha mvaga a f lAreosol (64). E p i d un Cinema (65), par Television (65), che casca un Meteorite (64), la Tera (11) la sInseca (64) e dop un p e da fora enca i Marziin (64).

Chiudo e per ricollegarmi allinizio, vi legger la fine del mondo: il 79.

79 - La Fen de mond (79) la segna stentanov. A sem In chev (25), a e zir de Dvanadur (79). Daventi (64) a nun u sArvs (23) sol lAbes (89), e nun a sam in chev, ormai int lUrel (76). E basta un gnint: Vut (79) par chlImbezel (66), Ciud e cum (79) trop fort, Alz la vosa (79), un d a No s puntueli (79), o Zend (32) la Machineta (79) par F lusa (7)... e a sAruzlm (56) din z senza a Farms (85). La Porta la bruseda (79) la ntin pi, e e Dieval trasfurm (79) cum un gran Dregh (34) e Calar (42) da e Zil (3). E p, cun e su Fi (77), e Dar fugh (56) a tota lAtmosfera (79). In cla Lusa (39) Ireela (79), la Bes-cia chla durmiva (79) sota a tera, la Avnir s (69), cun un gran Fi (59) d Scurezi (83), e un Rumor (84) cum che fos d Mitraglja (79). E quela chla sMaseva (85) sota a e Mer (1) la dar s enca lia, par no s dad mench. Cun di Rog (79), cm se tot i Lop (15) de Mond (90), i fos dacord par Salut (35) la Luna (6). E e mer, Nir (22) cm un Padlon (66) e Farzar (86) cum un Farzai ad pateti (79). E alora un bastar pi lEsorcesta (79), i Boch in Benca (79) o al Mudandi d seda (70). U sCuiar (45) cum u sp coi dal Zrisi (79) e e Sburar (79) quand chu sputr Imbudl cm murtadela (79). E nun tot Zet (79) cm un Brench dcaval (79), inveci, Andam aventi (79).




Autore : mauba
Mercoledì, 31 Marzo 2010 - 20:18