Collegamenti :: Poeti di Romagna
Gianfranco Miro Gori  

Gianfranco Miro Gori (San Mauroi Pascoli, 1951)



Il dialetto come lingua padre

Gianfranco Miro Gori - Poesie

La cantda de' faloi



E' cino, la gran bota, la s-ciupteda

L'ultima fatica di Gianfranco Miro Gori
Inserito da Maurizio Balestra
il 10/12/2010 - 20:53

Visitato : 493 volte
Visita questo sito http://www.poetidelparco.it/9_300_Gianfranco-Miro-Gori.html
Gianni Fucci  



Gianni Fucci (Montbeliard (Francia), 1928)

Gianni Fucci - Profilo e poesie

Poesie

Gianni Fucci - Pods

Gianni Fucci di Manuel Cohen

Giovanni Fucci presenta “Le Creature Dell’Amore – Noi a contatto con L’Universo


Clicca per guardare il video



Santarcangelo di Romagna - terra di poeti

"La mrta e e' cazadur" - ascolta audiolibro
Inserito da Maurizio Balestra
il 3/12/2010 - 11:06

Visitato : 465 volte
Visita questo sito http://www.romagnamania.com/cinema/Gianni-Fucci.asp
Gino Della Vittoria  
Gino Della Vittoria

Vive e lavora a Cesena. Nel 1976 ha pubblicato il volume di liriche: Capire i silenzi, finalista in diversi concorsi. Sue liriche sono presenti in diverse antologie e riviste e sono state premiate in numerosi concorsi. Pi recenti le sue raccolte di liriche In un nt sid (1998) e Abbah: Ba (2012)



Un a s m

Un a s m
I m invant
int la cunfusion dla guera
tra una pavura e clelta,
int la cantena scura<br< sota tera
i raconta.

paseva i tedesch
a caza doman e bes-ci
j indian im purteva al carameli
e la carobla di cavel
e dogni tent, granati
chal fis-ceva int e mez dlera,
i raconta.

Si ved t un cinema
al bombi casch z a sbrandl e mond
i dis che l pracis cm alora
e dal volti e p una fola da no cred
sun fos armast di segn.

Un a s m.

Inserito da Maurizio Balestra
il 9/10/2014 - 10:58

Visitato : 305 volte
Visita questo sito
Giovanni Nadiani  
nadiani 051
Giovanni Nadiani (Cassanigo di Cotignola (RA), 1954)

Tradurre il luogo di una comune diversit


Giovanni Nadiani - Audio

Poesie in libert

Profilo e poesie

Giovannnadiani 052i Nadiani - Informazioni per la stampa


leggi: Eternit di Giovanni Nadiani

“Vivere tradurre – Tradurre per vivere”

Poesie

Con licenza di traduzione. Dialetti, lingue, culture poesia e operare autotraduttivo

ugh

... vars ins la tumna a la matna
prst cun 'na cvrta ads pr e' fred
ch' e' ven da bas di dbit ch'a n'sen
st bon d'pagh a la nt ...

i gnech i rug i cioch d'saet ch'spaca
a mz e' ps di sogn i s' ciam d'a
l in do ch'i speca i balen un mond
ch'a n'cnunsen i s' tirat o d'e' lt
i vr e' lat ad

i v ugh cun n
imbrui da e' sn da la fadiga e da
la tegna zeta ngavagnda't la voia
d'arivi a la mota ...

int i ugh tartai dal lengv incra
rbi'u sj armescla e' frar de'
frigo in ca e fura e' run dl'animl
da la nt la cda sgvegna senza fen
i ml-oc l d'asflt a tair un'acva
ch'u n'e' sa incion cvnd ch'la cminzet ...

indul acs giost par f a s'tiren
ads'na valanzna butendi l'c
ch'i n's'fga ml e 1 ch' i rid
(cs a i sral 't la tsta di cveng mi?)
e a j avrsum d ch'i stga in
scvela che nenca i ugh i p fragh
ch'u j smpar cvi ch'i jj armet
parch i d s'alonga nenca
mo d'bta u s'ciapa la stracona
e pr e'

mond u s'sent sl a surnac ...

Giocare

nadiani050

- stravaccati sul divano di mattina / presto con una coperta sopra per il freddo / che sale dal basso dei debiti / mai pagati alla notte ... // Le grida, le urla i botti delle saette che spaccano / in due il peso dei sogni ci hanno chiamato / da casa del diavolo di un mondo / a noi sconosciuto tirandoci gi dal letto, / vogliono il latte // ora vogliono giocare con noi / imbrogliati dal sonno, dalla fatica e dalla / rabbia imbrigliata nella voglia / di colpirli all'improvviso ... // Ai giochi balbettati delle lingue ancora / acerbe si mescola lo sfrigolio del / frigo in cucina e fuori il ronzio della bestia / notturna: la coda molle e senza fine, / i mali-occhi gialli d'asfalto a penetrare una pioggia / che nessuno ricorda pi quando inizi ... // Indolenziti, e giusto cos per fare, ci tiriamo / addosso una valanzana stando attenti / a che non si facciano male, e loro a ridere / (cosa ci sar in una testa di quindici mesi?), / e vorremmo dir loro di stare all'erta / perch anche i giochi sono traditori, / che c' sempre chi ci rimette / affinch i giorni si allunghino nuovamente, / ma di colpo ci vince la stanchezza / e per il mondo si sente solo russare ...

Docmed

malvr i jeans sbragh
sr'a un s ch'e'dondla
cun i pi bru da e' sl
contra un blu mai vest
cun la burdla fr a gara
a chi ch'al vd pi vsen
'tnt che cl'tar u s'condla
i sogn dal smn d'teta gionfa ...

e pu saltr int e' sabion
pr un sgond intj oc e'mond
't e' zet sav tot cvel che
un s-cin a cve e' p sint

... tra un bs e cl'tar

(pi i lvar in spala)
agli ltum cicar a tsta
basa al ragazi al va cva i
indulidi pr i dbit d'un
amr spintac da e' chld ...

... e no put dundlr incra...

Pomeriggio - Sbiadire i jeans, stracciarli / su un asse che dondola, / con i piedi bruciati dal sole / contro l'azzurro, / con la figlia fare a gara / a chi lo vede pi vicino, / mentre l'altro culla / i sogni di settimane di seni gonfi... // E poi saltare sulla sabbia, / per un istante negli occhi avere il mondo, / nel silenzio sapere tutto quello che / un vivo pu sentire / ... tra un bacio e l'altro / (che peso i libri sulle spalle) / le ultime frasi a testa bassa, / le ragazze vanno con passo quasi / indolente per i debiti di un / amore arruffato da calde folate... // ... e non poter dondolare ancora



Invel

... un pst a vaion pr e' mond a cve invel
in sta piaza d' sra l' nt ...
lampin api int al pscol cal stl
ch'al fora e' sren a l so da par l
senza pins coma n d'duv cminz
d'a cve (i di acs) 't e' brt
t'larmor gvicr e' bl pr un sgond
nar e' zet par no' atachs
a i fil dl'lta tension chi? cvi?
qui s'impicca chi in piazza?
s'la sona ben sta parola avden z
la piaza d'Fnza chijcvl d'tuscn
arte fiorentina e n a di chilometar
piant a cve in sta bria-piaza
un parcheg sign da righ tirati
a chs senza sav da ch'pert ch'u s'vega
d'dentar e ch'u s'dega fura un lastrn
d'asflt cad a l a f arbull l'ist
pr arduar e' cios se ven la nev
tra i cartel scurd da tot cun cvi
ch' s'incoza int e' vut dagl' elbar
ghdi spuridi a n'al fa gnnch pi ra
una spezi di betulla argentata scandinava
da ca' d'dio a l'ultum s a cresar ml
in sta tra grasa coma j lbar d'Nadl
ch'i s'seca sobit elbar maldi maldti
muribondi a sparguj sol dla pioma
cvnd ch'l' e su mument bugnareb
dj e' fugh e invezi a sla magn
la s'infila 't j oc 't agli urec
a cve pr e' mond 't un post in piaza
a parchig sta machina rubda a e' son
pr avd d'ciap cun la nostra Pioneer
le onde medie mej ch'u s'p


In nessun luogo - ... un posto a zonzo per il mondo qui in nessun luogo / in questa piazza di sera gi notte .../ lanpioni accesi nelle pozzanghere quelle stelle / che forano il sereno lass da sole / senza pensate come noi di dover iniziare / di qui (dicono cos) nel brutto / nel rumore adocchiare il bello per un attimo / annusare il silenzio per noti appenderci / ai fili dell'alta tensione chi? quelli? / qui s'impicca chi in piazza? / come suona bene questa parola gi vediamo / la piazza di Faenza qualcosa di toscano / arte fiorentina e noi a dieci chilometri / piantati qui in questa non-piazza un / parcheggio segnato da righe tirate / a casaccio senza saper da che parte / si entri e si esca una lastra / d'asfalto piombata l a far ribollire l'estate / a raccogliere lo sporco se vien la neve / tra i cartelli scordati da tutti con quelli / che si scontrano nel vuoto tra alberi / segati intimoriti non fanno neanche pi ombra / una specie di betulla argeneata scandinava / da casa di dio ultima porta a crescere male / in questa terra grassa come gli abeti di Natale / che si seccano subito alberi malati maledetti / moribondi a spargere solo piuma / quando il suo momento bisognerebbe appicarle il fuoco e invece ce la mangiamo / s'infila negli occhoi nelle orecchie / insomma qui per il mondo in piazza / a parcheggiare questa macchina rubata al sonno / per veder di prendere con l nostr Pioneer / le onde medie meglio che si pu...


Clicca per guardare il video


Clicca per guardare il video


Clicca per guardare il video


Clicca per guardare il video





RAM (download)

Guardrail (Download)

Morto a 62 anni, Giovanni Nadiani. Poeta, traduttore e docente
Inserito da Maurizio Balestra
il 3/12/2010 - 13:36

Visitato : 685 volte
Visita questo sito http://lnx.gionni.net/wordpress/
InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 6 7 ] SeguenteFine

Box Contatti
• Web-Mail
Menu sito
  • home
  • associazione
  • Te ad chi sit e' fiol?
  • novit
  • eventi
  • Scarga quel ch't'v
  • Poeti di Romagna
  • amigh
  • gallerie
  • La lzla
  • ....
Prossimi eventi
Nessun evento futuro annotato
Scor nenca te
Titolo : santema
Replica # 1 - Par nun l'è Rabazir... e credo, sta per "rigatti...
28/05/2013 - 14:54
Titolo : santema
14/01/2013 - 21:21
Titolo : Gì pù la vosta...
Replica # 3 - grazie per la risposta, in effetti la definizion...
3/03/2012 - 10:40
Mini Tchat
Loading...
Entra in Chat
Info Sito
Utenti online: 1
Visite al sito: 53781
Visite odierne: 11
Record online: 26
(il 17/11/2018 - 10:29)
Up New-CMS 1.16 Valid CSS Valid html 4.01 GNU General Public License Up